Exhibitions http://www.nyalahotel.com Thu, 30 Oct 2014 15:52:06 +0000 Joomla! 1.5 - Open Source Content Management en-gb Metti una Canzone in Cornice http://www.nyalahotel.com/en/news/exhibitions/canzoneincornice.html http://www.nyalahotel.com/en/news/exhibitions/canzoneincornice.html

La rassegna d'arte “Metti una Canzone in Cornice” compie 20 anni.

Sale d'Arte NYALA
Dal 7 febbraio al 23 febbraio 2013
Ingresso libero
Tutti i giorni dalle 9 alle 19 

E’ un viaggio nella memoria, un percorso affascinante che conduce lo spettatore attraverso il “Festival della Canzone Italiana“: è l’ormai storica rassegna di pittura, scultura, fotografia e grafica “Metti una Canzone in Cornice” in cui i brani del Festival si trasformano in percorso visivo, in materia pittorica e arte.
Ideata da Maria Gioseffi, la rassegna-concorso compie 20 anni e, per l’occasione, dall’8 al 23 febbraio, si trasferisce nelle prestigiose Sale d’Arte del Nyala Suite Hotel di Sanremo divenute ormai punto di riferimento dell’ambiente culturale cittadino (e non solo) per aver ospitato esposizioni ed eventi di carattere internazionale.Per partecipare a “Metti una Canzone in Cornice” ogni quadro, scultura, fotografia o opera grafica dovrà ispirarsi a qualunque canzone del Festival della Canzone Italiana, non necessariamente vincitrice o finalista (vedi regolamento).Negli anni scorsi sono stati invitati ad esporre cantanti famosi tra i quali Andy dei Blue Vertigo, Andrea Mingardi, Ivan Cattaneo, Joe Sentieri.

 

 

]]>
Exhibitions Tue, 12 Feb 2013 17:56:20 +0000
Una modella per l'Arte http://www.nyalahotel.com/en/news/exhibitions/modella-arte.html http://www.nyalahotel.com/en/news/exhibitions/modella-arte.html Una modella per l'Arte

Un esclusivo cocktail all’insegna dell’arte domenica 9 settembre alle ore 19 all’Hotel Nyala di Sanremo celebrerà l'arrivo a Sanremo di questa prestigiosa manifestazione.


Nel suggestivo giardino botanico e ai bordi della piscina dell’elegante Hotel Nyala, che è anche sede di eventi d’arte,  si svolgerà una tappa della prestigiosa manifestazione nazionale “La Modella per l’Arte 2012". Interverranno illustri ospiti, belle modelle e lo scultore Gian Genta di Savona che esporrà anche alcune sue artistiche sculture in ceramica. Madrina la bella e frizzante attrice di teatro Loredana Sileo. Durante il cocktail con eleganza sarà proclamata la “Modella per l’Arte della Liguria” con bellissimi regali degli sponsor alle festeggiate. La premiata sarà poi la musa ispiratrice dell’artista GianGenta di Savona e parteciperà alla finale nazionale di Stresa sul Lago Maggiore.

Nelle foto: Lo scultore GianGenta con l’attrice Loredana Sileo e le modelle Amanda De Mar e Beatrice Bertolino (miss Muretto).


]]>
Exhibitions Tue, 21 Aug 2012 17:47:17 +0000
Luca Lombardi http://www.nyalahotel.com/en/news/exhibitions/luca-lombardi-photo.html http://www.nyalahotel.com/en/news/exhibitions/luca-lombardi-photo.html Luca Lombardi

Sino al 3 maggio al Nyala Suite Hotel di Sanremo arrivano le Femmes Létales di Luca Lombardi.

3 aprile - 3 maggio 2012
Sale d'Arte Nyala

 

Il suo obiettivo è andato a caccia dello spirito femminile e lo ha trasformato in belva feroce. Ha percepito la donna come una manifestazione di contrasti e, lentamente, le ha fatto subire una vera e propria metamorfosi.

Così ha operato Luca Lombardi - giovane fotografo di Sanremo che ha al suo attivo diverse collaborazioni con grandi aziende, designer, enti di promozione turistica e promotori di eventi di lusso - con le quindici ragazze protagoniste di “Femme Létales”, la mostra fotografica allestita nelle prestigiose sale del Nyala Suite Hotel.

Un viaggio attraverso l’espressività capace di svelare i segreti di una donna colta allo stato brado e che, al contempo, riesce a presentarsi come spirito e bestia feroce.

Le ragazze, tutte della provincia di Imperia – racconta Luca Lombardi – non hanno mai avuto esperienze nel mondo della moda e non sono nemmeno interessate a farne parte. Per loro è stato solo un gioco. Ho voluto anche dimostrare che è possibile realizzare un progetto pulito, senza dover ricorrere a tutti i costi al nudo. Grazie al trucco e alle acconciature di Daniela Mazzucchelli di Genova, aiutata da Giorgia Ciliberto, è stato possibile far emergere la loro personalità”.

L’occhio del visitatore può così soffermarsi sui contrasti delle trenta fotografie: le giovani ragazze lentamente si trasformano e iniziano a comunicare attraverso il colore, lo sguardo e un aspetto sempre più animalesco, che le porta ad assumere nuove sembianze e nuove identità.

La fotografia dal canto suo diventa suono, impressione, pennellata. A parlare ci pensano il respiro, il colore e l’immagine di una donna trasformata ormai in serpente, medusa, pipistrello.

 

Luca Lombardi
Femmes létales

Sale d’Arte Nyala
dal 3 aprile al 3 maggio 2012
Tutti i giorni dalle 9 alle 19
Ingresso libero

]]>
Exhibitions Fri, 06 Apr 2012 17:35:45 +0000
Gli acquerelli di Libereso Guglielmi http://www.nyalahotel.com/en/news/exhibitions/libereso-guglielmi.html http://www.nyalahotel.com/en/news/exhibitions/libereso-guglielmi.html Gli acquerelli di Libereso Guglielmi

Sono visitabili presso le nostre prestigiose Sale d’Arte, gli acquerelli di Libereso Guglielmi.

Si tratta di delicate rappresentazioni di fiori, piante e ortaggi, caratterizzati da leggerezza rappresentativa e da immediatezza espressiva. I soggetti, colti ora singolarmente, ora raggruppati per famiglie in minime o grandi composizioni, sono da Libereso studiati e amati. In ciascuno di essi il giardiniere di Mario Calvino coglie l’essenza, la personalità. Ogni fiore, ogni pianta ha una sua storia. E Libereso Guglielmi la racconta attraverso queste delicate e leggere rappresentazioni.

sino al 12 gennaio 2012
Sale d’Arte Nyala

Libereso Guglielmi
Acquarelli

a cura di Giorgia Cassini e Claudio Porchia

Sale d’Arte Nyala
dal 12 novembre 2011 al 12 gennaio 2012
Tutti i giorni dalle 9 alle 19
Ingresso libero

]]>
Exhibitions Fri, 16 Dec 2011 14:20:12 +0000
Festival del Tango di Sanremo http://www.nyalahotel.com/en/news/exhibitions/festival-del-tango-di-sanremo.html http://www.nyalahotel.com/en/news/exhibitions/festival-del-tango-di-sanremo.html Festival del Tango di Sanremo

Il Nyala è sede di due prestigiose mostre che si collocano all’interno della terza edizione del Festival del Tango di Sanremo.

1  - 15 ottobre 2011
Sale d'Arte Nyala

Si tratta di una mostra fotografica dal titolo “Sombras de Tango” a cura di Rossana Capasso – la dj del tango più famosa d’Europa - e di un’esposizione pittorica “Corpi e colori nel Tango argentino”, a cura della ballerina e maestra Dorella Gigliotti.

Entrambe sono allestite presso le prestigiose Sale d’Arte del Nyala Suite Hotel curate dal critico d’arte Giorgia Cassini.

Nella mostra fotografica “Sombras de Tango” di Rossana Capasso, il tango argentino appare sintetizzato nell'esasperato contrasto in bianco e nero. E’ l'incanto di una danza che sembra ballata con un'ombra.

“Sombras de Tango – precisa Rossana Capasso - raccoglie una selezione di scatti realizzati nel 2010 nelle milonghe italiane del centro e del nord. Scatti dove il chiaroscuro insistito ingoia il contesto e parte degli stessi soggetti ritratti, dando vita ad un’intensa danza ballata al buio, con il buio, in compagnia di fantasmi”.

La mostra pittorica “Corpi e colori nel Tango argentino” di Dorella Gigliotti appare inizialmente come un lavoro sul colore, per rimarcare passaggi intensi dei movimenti del ballo.

“A mano a mano la coppia prende vita - aggiunge Dorella Gigliotti -e l’intreccio dei corpi, lo scintillio del gioiello riporta in un magico flash back di serata e trasforma i ballerini in un “momento” sospeso e mai ghiacciato. La passione intensa si unisce alla tecnica colorando di emozioni la performance, il passo perfetto cede ai compromessi della carnalità, le forme si fondono, si esasperano, si scontrano. I corpi, le cui misure proporzionano l’intensità del sentimento, nascono da un ambiente dove l’importanza di esso è fondamentale e proprio perché lo è stato per troppo tempo, ora hanno bisogno di sdoganarsi dall’attuale claustrofobico concetto estetico da troppo tempo svuotato di significati emozionali (tratto, respiro, sguardo, abbraccio). E nell’eterna lotta di posizione (nel quadro e nella vita) trovo una nuova luce che si ridefinisce in nuove regole estetiche”.

 

Rossana Capasso
Sombras de Tango

Dorella Gigliotti
Corpi e colori nel Tango argentino

a cura di Giorgia Cassini

Sale d'Arte
Nyala Suite Hotel
Sanremo

Dal 1 al 15 ottobre 2011
tutti i giorni
dalle 9:00 alle 19:00

Ingresso libero

]]>
Exhibitions Fri, 30 Sep 2011 15:55:51 +0000
Gian Genta: où allez-vous, la belle ? http://www.nyalahotel.com/en/news/exhibitions/mostra-gian-genta.html http://www.nyalahotel.com/en/news/exhibitions/mostra-gian-genta.html Gian Genta: où allez-vous, la belle ?

Où allez-vous, la belle?” È domanda ironica che chiama l’entusiastica risposta “alla mostra di Gian Genta,” celebrativa di un’espressione di bellezza che di fatto è firma distintiva di tutta la sua ricca attività artistica.

5 agosto - 5 settembre 2011
Sale d'Arte Nyala

Ho trovato la definizione del Bello, del mio Bello.

È qualcosa di ardente e di triste… una testa seducente e bella,

Una testa di donna, voglio dire, è una testa che fa sognare

Insieme ma in un modo confuso — di voluttà e di tristezza;

Che comporta un’idea di malinconia, di stanchezza, anche di sazietà.

Baudelaire, Diari intimi

 

 

Où allez-vous, la belle?” È domanda ironica che chiama l’entusiastica risposta “alla mostra di Gian Genta,” celebrativa di un’espressione di bellezza che di fatto è firma distintiva di tutta la sua ricca attività artistica. In quest’esposizione l’artista savonese porta l’esultanza creativa del suo temperamento unita al sottile ingegno indagatore nell’espressione dei volti delle giovani donne, nell’essenzialità dei volumi, nell’eleganza delle soluzioni decorative e nel taglio particolarissimo delle belle teste femminili così come in genere in tutta l’opera ceramica ove sempre è evidente un forte intento espressionistico che si traduce in forme raffinatamente arcaizzanti. Sculture straordinarie per maturità di visione, per intensità espressiva di certe semplificazioni plastiche dove l’affettuosa restituzione della verità del soggetto coincide con la preoccupazione della forma preziosamente stilizzata in un bivalente accordo frutto di una sensibilità umana che trasforma i molteplici soggetti iconografici in forme di ideale bellezza non scevre della loro concreta fisicità.

Giorgia Cassini

 

 

 

Gian Genta
Où allez-vous, la belle ?

a cura di Giorgia Cassini

Sale d'Arte
Nyala Suite Hotel
Sanremo

Dal 5 agosto al 5 settembre 2011
tutti i giorni
dalle 9:00 alle 19:00

Ingresso libero

]]>
Exhibitions Mon, 01 Aug 2011 13:37:07 +0000
under construction http://www.nyalahotel.com/en/news/exhibitions/gabriele-colletto.html http://www.nyalahotel.com/en/news/exhibitions/gabriele-colletto.html under construction

È la ricerca di autenticità ad appassionare Colletto prima di tutto. Ritratti che divengono una sorta di specchio rovesciato che mette a nudo in modo esplicito e lucido l’anima dell’effigiato di cui costruisce la biografia per frames.

16 giugno - 17 luglio 2011
Sale d'Arte Nyala

Il progetto titolato “L’anima ritratta” è composto da una serie di ritratti ad olio e acrilico su tela che documentano dal 2007 ad oggi la crescita professionale del giovane artista piemontese, il suo gusto viscerale per l’approccio documentario ora delicato come nella serie Child 2/3/4/5, ora invasivo ed immediato come in Karen 1/2/3 e in Lila 1/2/3. «È la ricerca di autenticità – commenta il critico d’arte Giorgia Cassini - ad appassionare Colletto prima di tutto. Ritratti che divengono una sorta di specchio rovesciato che mette a nudo in modo esplicito e lucido l’anima dell’effigiato di cui costruisce la biografia per frames. La serie Jap 1/2/3/4/5/6/7/8/9, a titolo esemplificativo, è sequenza di ritratti ipnotici colti con sensibilità sociale, visioni di forte impatto in bilico fra concreta evidenza e illusione di rappresentazione che inducono a riflettere sul potere delle immagini. Un’esposizione che nel suo complesso celebra la dimensione estetica della spiritualità, del vissuto difficile come dei momenti luminosi che esistono in ogni essere umano».

Nelle opere esposte traspare una tecnica pittorica ricercata che non lascia spazio a sporcature, manifestando sempre la padronanza del segno e del colore. Un fare artistico che nelle intenzioni di Colletto parafrasa il pensiero di Cezanne: «Nei miei lavori procedo molto lentamente, perché la pittura è per me estremamente complessa, e i progressi da fare sono infiniti. Non è sufficiente vedere bene il proprio lavoro, è opportuno andare oltre, sentirlo con esattezza, e poi esprimersi con forza e chiarezza».

 

Gabriele Colletto
L'anima ritratta

Sale D’Arte
del Nyala Suite Hotel Sanremo

dal 16 giugno al 17  luglio 2011
Tutti i giorni,  dalle ore 10  alle 19.
Ingresso libero

]]>
Exhibitions Sat, 18 Jun 2011 08:50:28 +0000
under construction http://www.nyalahotel.com/en/news/exhibitions/barbara-furfari.html http://www.nyalahotel.com/en/news/exhibitions/barbara-furfari.html under construction

Barbara Furfari ci parla di tradizione e di femminilità dal glamour retrò descrivendo le emozioni e i sentimenti che le appartengono con un’eleganza e una raffinatezza che partono dal cuore per essere trasposte con tocco meravigliosamente leggero, ora sulla tela ora sulla carta da acquerello ora sulla lastra da incisione.

6 maggio - 5 giugno 2011
Sale d'Arte Nyala

Barbara Furfari ci parla di tradizione e di femminilità dal glamour retrò descrivendo le emozioni e i sentimenti che le appartengono con un’eleganza e una raffinatezza che partono dal cuore per essere trasposte con tocco meravigliosamente leggero, ora sulla tela ora sulla carta da acquerello ora sulla lastra da incisione. Creazioni che prendono vita nella sua fertile immaginazione e raccontano del suo amore per la danza.

Meritorie di particolare attenzione sono le incisioni che testimoniano l’attenzione per il tempo e la memoria presentandosi come onirici tableaux vivants. La lastra è utilizzata con funzione di supporto e registrazione delle azioni entro atmosfere ed armonie bon ton che recuperano il tempo perduto utilizzando il lessico antico per raccontare il nuovo: i pizzi macramé sono segno di bravura, le punte delle ballerine sono etereo strumento di elevazione. Autorevolezza tecnica e ottima sensibilità poetica raccontata ricamando sopra lastre o carta da carboncino un intreccio di pizzi sangallo, crochet e valenciennes vero e proprio intarsio in cui il gioco sottile delle ombre e delle luci dà al bianco e nero tutto il suo valore poetico.

Un amore smisurato per la danza alimenta la sua energia creativa e ci conduce in atmosfere incantate che narrano una “histoire romantique” di cui ognuno di noi osservatori vorrebbe esserne il protagonista.

Giorgia Cassini

 

Barbara Furfari
Histoire romantique

a cura di Giorgia Cassini

Sale d’arte
del Nyala Suite Hotel
Dal 6 maggio al 5 giugno 2011
Tutti i giorni, dalle ore 10 alle 19. 
Ingresso libero.

]]>
Exhibitions Sat, 06 Aug 2011 13:22:22 +0000
under construction http://www.nyalahotel.com/en/news/exhibitions/lincanto-della-pittura-di-giuseppe-ferrando.html http://www.nyalahotel.com/en/news/exhibitions/lincanto-della-pittura-di-giuseppe-ferrando.html under construction

Ferrando è attento soprattutto all’emozione sentimentale che suscita in lui lo spettacolo naturale, trasposto nei dipinti con una vena lirica sensibilissima nel cogliere le sottili vibrazioni della luce e dell’atmosfera.

2 - 30 aprile 2011
Sale d'Arte Nyala

L’aspetto più caratteristico del fare pittorico di Giuseppe Ferrando è la ricerca di eleganza: i suoi quadri Nevicata veneziana, I due pierrots, La rosa gialla, ne recano l’impronta rivelandosi espressioni di un gusto estremamente ricercato che volge in note di pittoresca raffinatezza lo spirito del carnevale veneziano. Ferrando è attento soprattutto all’emozione sentimentale che suscita in lui lo spettacolo naturale, trasposto nei dipinti con una vena lirica sensibilissima nel cogliere le sottili vibrazioni della luce e dell’atmosfera. Sia negli oli sia negli acquerelli la sua visione della natura è dominata dal senso della luce, che passa attraverso una continua molteplicità di toni e di colori. Le vedute ferrandiane di Arnasco, Albenga, Imperia e Savona, indagate pazientemente nella loro infinita e pittoresca varietà, diventano un soggetto costante di cui il pittore offre scorci vivi e realistici nei molti dettagli colti dal vero; visioni al tempo stesso libere e spettacolari per l’acuta interpretazione delle cromie, legata non solo alle luci e alle prospettive ma alle stagioni, ai giorni, alle ore stesse del vivere quotidiano. Savona di notte, con le sue luci e i suoi colori esce di fatto con vivezza ed in essa l’abilità prospettica e la fedeltà all’elemento naturale sono sempre affiancate ad un atteggiamento squisitamente lirico, che non soffoca la resa vibrante della luce, dei riflessi sull’acqua e dell’atmosfera sotto il peso della ricerca paziente del dato obiettivo. Parimenti il sapore rustico delle Nature morte, rese con un senso rigoroso dei volumi e con puntigliosità nella definizione degli oggetti, dalle superfici ceramiche alla lucida levigatezza dei vetri alla vellutata consistenza dei fiori e dei frutti, parlano un linguaggio di straordinaria suggestione cromatica. Un decoro formale riscontrabile anche nella partitura delle scene ove l’insito realismo cede il posto alla ricerca di una morbida grazia, frutto anche del soggetto prescelto dall’artista: Baby Bubble, L’orsacchiotto, L’aquilone. Facilità di forme ed eleganza nel disegno unite ad un senso acutissimo per il particolare audace e piccante è quanto si ammira in tele quali La nascita di Venere, dalla bellezza morbida e sensuale, od in Asso di cuori od ancora in Marylin, figure femminili provocanti ma sempre aggraziate, ostentatamente bianco-lattee tra l’abbacinare candido di rasi e sete. Evidenza plastica, ricchezza cromatica, sensibilità luministica, acuta osservazione del vero, raffinata passionalità, dolcezza intrisa di tenui note elegiache sono gli elementi costitutivi l’incanto della pittura di Giuseppe Ferrando».

Giorgia Cassini

 

Giuseppe Ferrando
L'incanto della pittura

Sale d'Arte
del Nyala Suite Hotel

Dal 2 al 30 aprile 2011
tutti i giorni dalle 9:00 alle 19:00
ingresso libero

]]>
Exhibitions Sat, 02 Apr 2011 09:09:00 +0000
under construction http://www.nyalahotel.com/en/news/exhibitions/50-scatti-dautore-del-festival-della-canzone-italiana.html http://www.nyalahotel.com/en/news/exhibitions/50-scatti-dautore-del-festival-della-canzone-italiana.html under construction

I protagonisti del Festival di Sanremo, le icone della musica degli anni ’50, ’60 e ’70 del secolo scorso immortalati da Alfredo Moreschi, in fotografie in bianco e nero, luminosissime nell’atmosfera, tanto da far venire voglia di farne parte.

12 febbraio - 8 marzo 2011
Sale d'Arte Nyala

Magnetica. Ecco come appare la mostra 50 scatti d’autore del Festival della Canzone Italiana.

I protagonisti del Festival di Sanremo, le icone della musica degli anni ’50, ’60 e ’70 del secolo scorso immortalati da Alfredo Moreschi, in fotografie in bianco e nero, luminosissime nell’atmosfera, tanto da far venire voglia di farne parte. Un fascino retrò fermato in istanti che mixano la realtà con la spettacolarità, che colgono attraverso uno sguardo in apparenza neutro, quell’indefinita linea di confine tra bellezza e nostalgia. Se è attendibile che i veri piaceri risiedono sempre nella memoria, la bellezza della mostra fotografica è proprio nella stratificazione della memoria che si è andata sommando nel corso degli anni. Il palco del Festival, le vie di Sanremo, le scale del Casinò, lo spazio urbano fatto proprio dalle celebrities del mondo della musica e dello spettacolo: da Nilla Pizzi a Mina, da Domenico Modugno a Paul Anka, da Milva a Dalida, dal Quartetto Cetra all’Equipe 84, da Claudio Villa ad Adriano Cementano, da Totò a Vittorio De Sica, da Ugo Tognazzi e Walter Chiari a Raimondo Vinello e Sandra Mondaini, etc.

Le fotografie sono presenze animate, una combinazione di anime, di volti, di sguardi e di silhouette straordinarie. Immagini di repertorio entrate nella memoria collettiva o i retroscena meno noti, eleganti e rilassati: un’eccellente e variegato apparato iconografico che permette di ritrovare il valore autentico della manifestazione, di riviverne l’atmosfera tramite l’allestimento cronologico, entro un processo dinamico che instaura una relazione diretta fra soggetto e osservatore, fra protagonista e spettatore. Il Festival di Sanremo con i personaggi che lo animano e ne puntellano l’immaginario. Fotografie d’autore nel segno della cronaca.

Giorgia Cassini

 

Alfredo Moreschi
50 scatti d'autore del Festival della Canzone Italiana


Sale d'arte
del Nyala Suite Hotel

Dal 12 febbraio al 8 marzo 2011
tutti i giorni dalle 9:00 alle 19:00
ingresso libero

]]>
Exhibitions Sat, 12 Feb 2011 11:32:17 +0000